Homepage > T > Tagliare Correttamente L'edera Come Pianta Rampicante E Copertura Del Terreno

Tagliare correttamente l'edera come pianta rampicante e copertura del terreno

Se una pianta rampicante sempreverde e a bassa manutenzione è sul piano di piantagione, l'edera è la prima scelta. In posizioni da soleggiate a ombreggiate, il vigoroso arbusto rampicante pianta recinzioni, tralicci e facciate o si rende utile come copertura opaca del terreno. Una rapida crescita fino a 100 centimetri all'anno rende inevitabile la potatura. Questo tutorial spiega quando e come potare l'edera abilmente, in modo pratico e adatto ai principianti.

Trimming Ivy – Pruning Options and Dates

Con l'edera, il giardinaggio diventa uno sforzo piacevole. A parte la potatura regolare, l'artista rampicante non si aspetta nessuna cura significativa. Anche i nuovi arrivati nel giardinaggio per hobby non possono sbagliare con la potatura. Non ci sono tecniche di potatura speciali da osservare per mettere la pianta verde a crescita rapida al suo posto. La seguente tabella riassume tutte le opzioni di potatura con consigli per la migliore scelta della data:

opzione di potatura destinazione/occasione data migliore
potatura formale accorcia i viticci lunghi, diradare le piante legnose dense Febbraio
Potatura di mantenimento mantenere un aspetto ben curato Fine giugno a metà luglio
Potatura di ringiovanimento Rivitalizzare il vecchio rampicante Gennaio a inizio marzo
Rimozione Rimuovere l'edera parzialmente o completamente dalla facciata 1. Da ottobre al 28 febbraio

Potatura completa in febbraio

Nei primi anni dopo la piantagione, l'edera culla il suo giardiniere in un senso di sicurezza, poiché inizialmente non c'è alcun segno di crescita rapida. Una volta che la pianta sempreverde si è stabilita nella sua posizione, fornisce una prova convincente del perché è uno dei razzi di crescita. Un topiario mirato mostra all'arrampicatore i suoi limiti. È facile dirigere la crescita nella direzione desiderata:

  • Il periodo migliore è dalla fine di gennaio alla fine di febbraio, quando il tempo è senza gelo,
  • Controlla accuratamente il cespuglio rampicante alla ricerca di animali in letargo e pota più tardi se necessario
  • Taglia i viticci eccessivamente lunghi sulle piante rampicanti e coprisuolo
  • Sottrai il legno morto e i germogli che crescono in modo sfavorevole

Mettiti al lavoro di buon umore, perché non puoi sbagliare nulla. Tagliate le grondaie, le finestre e le porte se siete infastiditi dall'edera. Sulle piante più vecchie, lunghi germogli appassiti con bacche velenose sporgono orizzontalmente dalla zona verde. Puoi deviarli con un taglio radicale ai germogli laterali vicino al muro o vicino al terreno.

Sfondo

Tagliare l'edera rientra nella legge federale sulla conservazione della natura

La tolleranza bonaria di potatura dell'edera non implica che tu lasci le cesoie circolare in qualsiasi momento dell'anno. Come pianta rampicante lignificante, l'edera è soggetta alle severe regole stabilite dalla legge federale sulla conservazione della natura per la potatura di alberi e arbusti. Le potature estese sono vietate dal 1° marzo al 30 settembre. La ragione del periodo di grazia è la stagione riproduttiva dei nostri uccelli. In casi eccezionali, si può effettuare una potatura leggera, a condizione che la crescita di quest'anno non cada vittima di cesoie o seghe. L'esenzione non è più valida se gli animali selvatici vivono nello stabilimento e si dedicano alla loro prole. Dal 1° ottobre al 28 febbraio, la potatura di tutti i tipi è permessa, a condizione che si possa escludere in anticipo che la fauna selvatica possa essere disturbata o allontanata.

Potatura di manutenzione per un aspetto rappresentativo

Una potatura di manutenzione estiva è il complemento ideale alla topiaria invernale. Intorno al giorno di San Giovanni (24 giugno) è tradizionalmente un buon momento per la potatura leggera. In questo periodo, le piante native fanno una breve pausa dalla crescita e poi germogliano di nuovo con un vigore ridotto. Se si pota l'edera tra la fine di giugno e la metà di luglio, la pianta rampicante manterrà un aspetto ordinato per molte settimane. È importante notare che la potatura è limitata alla crescita di questo anno. Come farlo correttamente:

  • Scegliete una data per la potatura estiva in una giornata nuvolosa e non troppo calda
  • Controllate attentamente il cespuglio rampicante per gli uccelli nidificanti
  • Riprogrammate per la fine di agosto se ci sono nidi nei rami
  • Tagliate tutti i viticci che sporgono fuori forma o sporgono

Quando potate in estate, tenete presente che state esponendo foglie precedentemente in ombra. È quindi consigliabile non potare l'edera alla luce diretta del sole. In alternativa, appendete una rete ombreggiante sulla pianta per alcuni giorni in modo che le foglie decorative verdi o variegate non soffrano di scottature da sole.

Excursus

Ben attrezzato per la potatura dell'edera

Nei primi anni, potete gestire la potatura di una siepe di edera con un normale tagliasiepi a due mani.(81,99€ su Amazon*) Se il rampicante sta crescendo in una piccola area, si può facilmente potare i viticci troppo lunghi con cesoie da giardino a una mano, sia come bypass che come cesoie a incudine. Nel corso del tempo, la pianta rampicante conquista aree più grandi o facciate e forma germogli abbastanza forti e legnosi. Una sega giapponese è utile per rimetterla in ordine.

Rivitalizzare la vecchia edera

Se l'edera rimane non tagliata per molti anni, una topiaria convenzionale non porterà ordine alla fitta rete di viticci. La tolleranza di potatura bonaria permette la potatura di ringiovanimento radicale. In questo contesto, è possibile mettere la pianta rampicante sulla vite. Tagliare tutti i viticci tranne il grosso portainnesto. Successivamente, la pianta germoglierà di nuovo in modo affidabile dai suoi occhi dormienti. Questa procedura è adatta all'opzione che un rinnovato rinverdimento con l'edera è desiderato nel sito. Per l'eliminazione completa delle radici e dei viticci, è necessaria una procedura draconiana, che potete leggere nella sezione seguente.

Tips

L'edera può rilasciare piccole parti della pianta che potreste inalare durante le misure di potatura. Pertanto, indossate una maschera di protezione respiratoria quando vi impegnate nella potatura topiaria o di ringiovanimento.

Rimuovere l'edera dalle facciate

La leggendaria crescita dell'edera e la sua capacità di arrampicarsi sono sia una benedizione che una maledizione. Se lasciate che l'artista rampicante sempreverde abbia la sua strada, non ve ne libererete più. I seguenti metodi di rimozione sono rivolti ai giardinieri che stanno lottando con i danni ai muri causati dall'edera con le sue radici adesive. Per indebolire la pianta rampicante, eseguire vari lavori preparatori circa un mese prima. La rispettiva procedura tiene conto della natura specifica della facciata:

Lavori preparatori

  • 3 a 4 settimane prima di iniziare la rimozione: Segare tutte le connessioni al sistema radicale nel terreno
  • Rimuovere quanti più rampicanti possibile dalla facciata

Muratura intonacata

  • Attaccare il raschietto per erbacce al manico telescopico e raschiare tutti i detriti vegetali
  • Utilizzare l'idropulitrice ad alta pressione (97,19€ su Amazon*) spruzzare via le rimanenti radici adesive
  • In alternativa: Noleggia un'attrezzatura per la sabbiatura con ghiaccio secco e una piattaforma di lavoro
  • Spruzza il ghiaccio secco direttamente sulle radici adesive tramite un tubo stretto
  • Rimuovi gli ultimi residui di edera con una spazzola metallica
  • Rimedia i buchi nell'intonaco o riintonaca completamente la facciata

Muro in ardesia

  • Usa un raschietto e una levigatrice triangolare per rimuovere le radici adesive rimaste. raschietto e levigatrice triangolare per raschiare i resti di viticci e le radici adesive
  • Rimuovere gli ultimi resti con carta vetrata di grana 180 o 120
  • Dare alla superficie dell'ardesia una nuova lucentezza con un detergente speciale

Sulle facciate sconnesse, l'edera con forti viticci fa un ottimo lavoro. Se siete costretti a liberare la muratura dalla crescita verde, avete a che fare con un avversario incallito. Ora sono necessarie pazienza e perseveranza per eliminare completamente la pianta. Dopo il lavoro preliminare, l'edera è già visibilmente indebolita. Con un'idropulitrice ad alta pressione e una fresa per lo sporco, c'è una buona possibilità di eliminare i residui di radici. È possibile sbarazzarsi della crescita in modo più efficace con una sabbiatrice. Un compressore genera un forte flusso d'aria che spruzza la sabbia da un contenitore sul muro ad alta velocità. Le radici non sono all'altezza di questa forza e si lasciano andare. Un effetto collaterale negativo è il pericolo che i residui di giunzione si stacchino sotto la pressione della sabbiatrice.

Domande frequenti

L'edera è velenosa?

Tutte le parti dell'edera sono velenose per gli uomini e gli animali. Il contatto della pelle con la linfa della pianta può causare reazioni allergiche in persone sensibili. Le bacche delle piante più vecchie sono piene di ingredienti tossici. Se consumato, possono verificarsi nausea, vomito, crampi allo stomaco e persino shock con insufficienza circolatoria. Soprattutto i bambini piccoli sono a rischio. L'edera non è raccomandata per la coltivazione nel giardino familiare. I lavori di potatura richiedono l'uso di guanti e indumenti a maniche lunghe se non si vuole rischiare un forte prurito.

Vorremmo piantare l'edera su una recinzione alta 1,80 metri e lunga 17 metri esposta a sud per ottenere una rapida schermatura della privacy. Quale specie di edera è adatta a questo scopo?

In questo caso, solo le varietà a foglie piccole vengono prese in considerazione e anche queste solo con riserve. Come tutte le piante sempreverdi, l'edera continua ad evaporare acqua attraverso il suo fogliame in inverno. Più la posizione è soleggiata e ventosa, maggiore è la probabilità di fallimento a causa dello stress da siccità. Inoltre, bisogna ricordare che le giovani piante di edera prosperano come fuggitivi della luce. Ci vogliono almeno 2 o 3 anni prima che decidano di arrampicarsi su una recinzione in una posizione soleggiata.

Ho sentito dire che Hedera helix fiorisce e fruttifica solo dopo molti anni e non si arrampica più da quel punto in poi. Quanto tempo devo aspettare fino alla prima fioritura?

Dipende principalmente dalle condizioni locali quando Hedera helix fiorisce per la prima volta e porta frutti a bacca nera. Come regola, si può prevedere un periodo di attesa tra gli 8 e i 10 anni. Per le piante di edera, l'inizio della fioritura annuale è solo condizionatamente legato alla loro capacità di arrampicarsi. Se prendete delle talee dai germogli in fiore, otterrete degli arbusti di edera non rampicante. Potete comprarli già pronti nei negozi specializzati sotto il nome della varietà Hedera helxi Arborescens.

La mia edera ha fiorito la scorsa estate. Ora l'inverno è finito e la pianta rampicante è sfigurata da foglie marroni. La pianta è congelata? La potatura può risolvere il problema?

La fioritura non è legata alle foglie marroni, ma segnala che la tua edera ha raggiunto una certa età. Dopo 10-15 anni, l'edera cambia la sua strategia di propagazione in fiori con bacche e semi. Il fogliame marrone è il risultato dello stress da siccità in inverno. Se nessuna copertura di neve fornisce una preziosa umidità durante una forte gelata e allo stesso tempo il sole invernale splende, molta acqua viene persa attraverso le foglie riscaldate. Le radici non possono fornire acqua dal terreno ghiacciato, e il fogliame si secca. Dopo qualche tempo, la pianta si rigenera. Se ti danno fastidio le foglie marroni, puoi tagliare i viticci in questione.

Quando smette di crescere l'edera?

L'edera è giustamente il sinonimo floreale di vita eterna. La pianta rampicante sempreverde non smette mai di crescere. Attraverso il percorso delle sue radici aeree e adesive, la pianta si riproduce e ringiovanisce instancabilmente. Le piante più vecchie completano la loro strategia di propagazione con fiori in settembre e ottobre, che si trasformano in bacche con semi.

Vorrei rinverdire il muro di cemento alto 2 metri all'entrata del mio garage dall'alto. Il muro è per lo più in ombra e prende solo un po' di sole nel pomeriggio, quindi ho messo gli occhi su Hedera helix. L'edera cresce anche verso il basso?

Hedera helix preferisce crescere verso l'alto ed è difficile da convincere a far pendere i suoi viticci verso il basso. Più adatto al progetto è il carpetstem (Cotoneaster dammeri radicans), che è altrettanto resistente e tollerante all'ombra come l'edera, ma non ha obiezioni alla crescita sospesa.

L'edera nella scatola del balcone ha bisogno di protezione invernale?

Hedera helix piantata all'aperto è solitamente resistente e non ha bisogno di protezione. Nella scatola del balcone, tuttavia, le radici sono vulnerabili alle forti gelate. Se il termometro scende permanentemente sotto – 10 gradi Celsius, si raccomanda una copertura protettiva riscaldante. Avvolgete la scatola con carta stagnola, pile o semplici sacchetti. Se il sole invernale splende direttamente sulle viti sempreverdi con temperature gelide, una rete ombreggiante è utile. Le foglie di edera molto riscaldate evaporano molta acqua, mentre le radici non possono assorbire l'umidità nel substrato ghiacciato e la pianta si secca.

I 3 errori di potatura più comuni

Anche i giardinieri esperti si strofinano gli occhi per lo stupore quando l'edera soffre di scottature o danni da gelo dopo una potatura. La pianta rampicante non è completamente indistruttibile, perché i seguenti 3 errori di potatura causano danni inaspettati che sono facili da evitare.

Errori di taglio Modello di danno Prevenzione
Tagliare durante il gelo Tendini posteriori congelati con foglie morte Non tagliare mai a temperature inferiori – 3 gradi Celsius
tagliare in pieno sole foglie esposte con scottature sempre tagliate con tempo nuvoloso
non tagliare mai e piantato senza traliccio danno a Facciata e muri piantare con aiuto rampicante ad almeno 5 cm dal muro e potare regolarmente

Tosse vigorosa e pelle pruriginosa sono anche tra i problemi comuni dopo una potatura impropria dell'edera. Senza protezione respiratoria, minuscole parti di piante possono entrare nei polmoni e scatenare la fastidiosa irritazione della tosse. Se la linfa della pianta entra in contatto diretto con la pelle, il prurito straziante è pre-programmato. Si prega di non prendere in mano le forbici prima di aver indossato una maschera respiratoria, guanti e indumenti a maniche lunghe.

Youtube

Tips

L'edera ama crescere sotto tavole di legno scuro. Anche le grondaie non sono al sicuro dai viticci verdi. Installare un foglio di metallo di almeno 15 centimetri di larghezza, inclinato verso l'esterno e verso il basso sotto le gronde vulnerabili. Questa barriera è impossibile da superare per i germogli di edera. Installare la lamiera in modo che sia vicino al muro della casa e almeno 30 centimetri di distanza dal tetto.

Di Engedi Bomar

Le olive hanno bisogno di poca acqua :: Che tipo di terreno piace all'albero di limone?